27 gennaio

Il primo nome che la Chiesa oggi ricorda, è quello di Sant'Angela Merici.

Angela Merici fondò nel 1535 la Compagnia di Sant'Orsola, congregazione le cui suore sono ovunque note come Orsoline.

Le sua idea di aprire scuole per le ragazze era rivoluzionaria per un'epoca in cui l'educazione era privilegio quasi solo maschile. Nata nel 1474 a Desenzano del Garda (Brescia) in una povera famiglia contadina, entrò giovanissima tra le Terziarie francescane.

Rimasta orfana di entrambi i genitori a 15 anni, partì per la Terra Santa. Qui avvenne un fatto insolito. Giunta per vedere i luoghi di Gesù, rimase colpita da cecità temporanea. Dentro di sé, però, vide una luce e una scala che saliva in cielo, dove la attendevano schiere di fanciulle. Capì allora la sua missione. Tornata in patria, diede vita alla nuova congregazione, le cui prime aderenti vestivano come le altre ragazze di campagna.

La regola venne stampata dopo la morte, avvenuta a Brescia il 27 gennaio del 1540. È stata santificata dal 1807.

Assieme a lei, oggi si ricordano anche Sant'Elvira, San Domiziano di Melitene, San Gilduino, San Giuliano di Le Mans, San Teodorico di Orleans, San Vitaliano e Santa Devota.

I favolosi anni '60 oggi ci regalano un altro pezzo che diventò facilmente una pagina della storia musicale mondiale. Il 27 gennaio del 1968, esattamente sette settimane dopo la sua morte, il singolo “(Sittin' on) The dock of the bay” di Otis Redding fu finalmente pubblicato.

Fu inciso tre giorni prima dell'incidente aereo in cui Redding perse la vita.

 

Create Account



Log In Your Account