14 gennaio

San Felice da Nola apre la nutrita lista delle ricorrenze odierne.

Poco si sa della vita di questo santo.

La leggenda vuole che Felice, da giovane, liberò con la sua preghiera due uomini indemoniati. In seguito a questo episodio, il governatore di Nola Archelao, pressato dai sacerdoti pagani, lo arrestò per interrogarlo presso il tempio. Felice allora innalzò una preghiera a Dio e una profonda voragine inghiottì l’edificio. Così Archelao si gettò ai suoi piedi e, convertitosi al Cristianesimo, gli chiese di essere battezzato. Con lui tutta la popolazione si convertì e Felice fu nominato primo vescovo di Nola.

Nell’anno 95 d.C. fu arrestato dal Prefetto Marciano durante le persecuzioni cristiane. Si racconta che Felice sia stato dato in pasto ai leoni i quali, con meraviglia dei presenti, indietreggiarono davanti a lui. Fu poi gettato in una fornace di carboni ardenti, ma all'istante Felice si liberò dalle catene e una pioggia fitta spense le fiamme. Il Prefetto lo fece allora appendere a testa in giù e, dopo tre giorni di torture, lo fece decapitare: era il 15 novembre dello stesso anno.

Il corpo fu seppellito di nascosto all'interno di un pozzo, intorno al quale fu edificata in seguito la cappella che diventerà poi la Cattedrale di Nola, dove riposano ancora oggi le spoglie del santo.

Oltre a San Felice, oggi ricordiamo anche Sant'Eufrasio, Santa Bianca, Beato Odorico da Pordenone, San Dazio, San Fulgenzio di Astigi, San Glicerio, San Potito, San Saba, Sant'Engelmaro, Santa Macrina l'Anziana, Santa Nino (o Nouné, Nina), Santi Monaci del Monte Sinai e d’Egitto ed il Beato Oddone (o Oddo) di Novara.

È quello di oggi un bellissimo ricordo, legato ad uno dei personaggi più caratterizzanti della nostra era musicale: David Bowie.

Oggi 14 gennaio del 1966, il Duca Bianco pubblica il suo primo disco “Can't help thinking about me”, eseguito con i Lower Third.

Create Account



Log In Your Account