1 gennaio

Oggi è il primo giorno dell'anno, ed a stabilire questa ricorrenza del calendario gregoriano fu Papa Innocenzo XII nel lontano 1691.

Il primo giorno dell'anno è dedicato a Maria Santissima Madre di Dio.

Sulla figura di Maria, vergine madre di Gesù, se ne discute da tempo memorabile. Certo è che la scrittura dell'Antico Testamento, nel libro di Isaia al capitolo 7, versetti 14-15, così riporta: “[14] Pertanto il Signore stesso vi darà un segno. Ecco: la vergine concepirà e partorirà un figlio, che chiamerà Emmanuele. [15] Egli mangerà panna e miele, finché non imparerà a rigettare il male e a scegliere il bene.”.

Ovvero ciò che l'evangelista Matteo poi riprende nel suo capitolo 1, versetti 22-25: “[22] Tutto questo avvenne perché si adempisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: [23] Ecco, la vergine concepirà e partorirà un figlio che sarà chiamato Emmanuele, che significa Dio con noi. [24] Destatosi dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore e prese con sé la sua sposa, [25] la quale, senza che egli la conoscesse, partorì un figlio, che egli chiamò Gesù.”

C'è ovviamente da disquisire a lungo su queste frasi, e non è certamente questo lo scopo del post odierno. Spero solo che la citazione valga come storia e non come istigazione all'esaltazione mistica dei credenti, e neppure al turpiloquio da bestemmia degli atei.

Oltre al ricordo di Maria Santissima, oggi ricordiamo anche San Chiaro, San Frodoberto, San Fulgenzio di Ruspe, San Sigismondo (Zygmunt) Gorazdowski, Sant'Almachio, Sant'Eugendo, Sant'Odilone di Cluny, e Santa Zdislava.

Per iniziare bene l'anno nuovo, auguri ad una voce storica della musica italiana: Claudio Villa, al secolo Claudio Pica.

Claudio Villa è vissuto artisticamente negli anni '50 / '70, quando era assai difficile vendere un disco. Questa precisazione è d'obbligo, quando precede il numero dei dischi venduti in tutto il mondo: 45 milioni!

Assieme a Domenico Modugno, vanta il maggior numero di vittorie del Festival di Sanremo.

Lo voglio ricordare così, in una sua performance del 1984 a Superflash.

 

Create Account



Log In Your Account