31 dicembre

Quello di oggi è uno dei "santi famosi", quelli che si ricordano a prescindere: San Silvestro I Papa.

San Silvestro è legato alla tradizionale festa di fine anno, giorno in cui cessò il suo pontificato naturale nel 335.

Silvestro è il primo Papa di una Chiesa ormai libera. Nell'anno 313, infatti, gli imperatori Costantino e Licinio hanno dato piena libertà di culto ai cristiani, essendo papa l’africano Milziade, che è morto l’anno dopo. Gli succede il prete romano Silvestro.

A lui Costantino dona come residenza il palazzo del Laterano, affiancato più tardi dalla basilica di San Giovanni, e costruisce la prima basilica di San Pietro. Il lungo pontificato di Silvestro (21 anni) è però lacerato dalle controversie disciplinari e teologiche, e l’autorità della Chiesa di Roma su tutte le altre Chiese, diffuse ormai intorno all'intero Mediterraneo, non è ancora affermata.

Nel Concilio di Arles (314) e di Nicea (325) papa Silvestro non ha alcun modo di intervenire: gli vengono solo comunicate, con solennità e rispetto, le decisioni prese. Fu il primo a ricevere il titolo di «Confessore della fede».

San Silvestro I è il protettore di muratori, tagliapietre, animali domestici e bovini.

Assieme a San Silvestro, oggi si ricordano Santa Melania la Giovane, Santa Colomba di Sens, Santa Donata e compagne e Santa Paolina

A parte l'ovvia ricorrenza di fine anno, se torniamo indietro fino al 1932 vediamo arrivare in Italia il fumetto “Mickey Mouse” di Walt Disney.

Oggi in edicola arriva la prima pubblicazione di “Topolino”: costa 20 centesimi di lira ed è pubblicato dalla casa editrice fiorentina di Giuseppe Nerbini.

Create Account



Log In Your Account