30 dicembre

Siamo al penultimo giorno dell'anno, ed oggi ricordiamo Sant'Eugenio di Milano.

Di Sant'Eugenio si sa ben poco.

Eugenio di Milano era il padre spirituale di Carlo Magno e si recò a Roma con l'imperatore. Durante un concilio, papa Adriano I e Carlo Magno volevano abolire il rito ambrosiano, e l'unico che si oppose fu proprio Eugenio. Per risolvere la questione si decise di porre sull'altare della Basilica di San Pietro entrambi i riti liturgici: sia quello cristiano, sia quello ambrosiano.

Dopo tre giorni di preghiere e digiuni, furono riaperte le porte della basilica e i due messali, entrambi chiusi, si aprirono miracolosamente. Tale segno fu interpretato come la volontà di Dio di dare ad entrambi i messali pari dignità.

Oltre a Sant'Eugenio, oggi ricordiamo anche San Ruggero di Canne, San Savino di Assisi, San Felice I e Sant'Anisio di Tessalonica.

«Ho amato, ho riso e pianto; ho avuto le mie soddisfazioni, la mia dose di sconfitte. E allora, mentre le lacrime si fermano, trovo molto divertente che ho fatto tutto questo; e se posso dirlo, non sotto tono. “No, oh non io, l'ho fatto a modo mio”».

È la citazione della seconda strofa di uno dei capolavori più significativi della musica a livello mondiale: My Way, scritta da Claude François e Paul Anka, e magistralmente interpretata nella sua prima edizione dal cantante, attore, comico e conduttore televisivo statunitense di origine italiana Frank Sinatra.

È la canzone che registra il maggior numero di incisioni, dato che si contano circa duemila versioni nel panorama musicale mondiale.

Frank “The Voice” la incise oggi, 30 dicembre del 1968.

Qui la riporto in una performance del 1970 al Royal Festival Hall.

Create Account



Log In Your Account