20 dicembre

Sono quattro i santi ricordati oggi, ed il primo di essi è San Domenico di Silos.

San Domenico di Silos, fu abate del monastero di Santo Domingo de Silos.

In gioventù fu pastore per poi entrare in una comunità monastica benedettina a San Millán de la Cogolla. Divenuto abate di quella comunità si scontrò con il re navarro Garcia III che intendeva incamerare i beni dell’abbazia. Dopo questi contrasti si spostò in Castiglia sotto la protezione di Ferdinando I, che gli chiese di riportare all'antico splendore il monastero di San Sebastián de Silos del VII secolo, allora in rovina.

Si occupò anche di riscattare i cristiani schiavi dei saraceni. Tanto che, dopo sua la morte collocata nel 1073, fu accostato al Cid Campeador, liberatore di Spagna.

San Domenico di Silos è considerato anche il protettore delle partorienti.

Oltre a San Domenico, oggi ricordiamo anche San Zeffirino (o Zefirino), San Liberato e Sant'Ursicino del Giura.

Il ricordo di oggi, 20 dicembre, è legato al grande schermo.

Torniamo un po' indietro con gli anni, esattamente nel 1951, quando nei cinema italiani arriva il nuovo lungometraggio della Walt Disney “Alice nel paese delle meraviglie”. Basato ovviamente sul libro di Lewis Carrol, il XIII classico Disney approda in Italia dopo quasi cinque mesi dal suo debutto negli Stati Uniti. Nello stesso anno va in nomination al Festival di Venezia con il Leone d'Oro a Clyde Geronimi, l'anno successivo sempre in nomination all'Oscar come migliore colonna sonora a Oliver Wallace.

Create Account



Log In Your Account