9 febbraio

Il primo nome della lista dei santi ricordati oggi è quello di Santa Apollonia.

Santa Apollonia subì il martirio per la fede durante la persecuzione di Decio. La storia ove poter collocare Apollonia così recita, per mano dell'allora Vescovo di Antiochia: «I cristiani sono arrestati, imprigionati, privati d'ogni alimento, tolti dalle proprie famiglie, e perciò i genitori divisi dai figli e i figli dai genitori. Alcuni sono esiliati, altri stritolati sotto le ruote e moltissimi precipitati nelle fornaci ardenti od esposti alle fiere. Se i denti delle belve o l'ardore delle fiamme qualche volta li risparmiarono, è sempre pronta la spada che taglia la loro testa. Affermare di essere cristiano basta per incontrare i più terribili tormenti».

Apollonia fin dai più teneri anni fu educata alla religione cristiana, e così decise di darsi interamente al Signore, facendo il voto di perpetua verginità.

Quando uscì il decreto di persecuzione, Apollonia diede tutti i suoi averi in favore dei cristiani e si adoperò con ogni mezzo nell'esortare i martiri alla fortezza e alla speranza del gran premio del cielo.

«Pensate - diceva - che è breve il patire, ma il gaudio sarà eterno!». Ma non durò a lungo in questo pietoso ufficio, poiché venne subito scoperta. Accusata di fronte al prefetto della provincia come cristiana, si vide arrestata e rinchiusa in una orrenda prigione, dove passò una notte.

Il giorno dopo fu presentata al prefetto ed interrogata circa la sua fede. «Sono cristiana e adoro il vero Dio», rispose francamente Apollonia. Ma questa sincera confessione le costò la vita: le furono subito rotti tutti i denti e fu condannata ad essere bruciata viva. In breve tempo fu preparata una grande catasta di legna, e tra una numerosa folla di pagani fu condotta al luogo del martirio. Una grande serenità traspariva dal volto di Apollonia: ciò spinse il prefetto a farle altre interrogazioni e a prometterle gli onori e beni del mondo. Ma essa invariabilmente rispondeva: «Sono cristiana: breve è il patire, ma eterno è il gaudio».

Appiccato il fuoco al rogo, fu nuovamente interrogata. Apollonia non rispose e stette un istante in preghiera. Alzò gli occhi al cielo e si ricordò che Gesù l'attendeva. E così, spinta da questo pensiero, si gettò tra le fiamme.

Venne poi eretta in Roma una chiesa in suo onore.

Assieme a Sant'Apollonia, oggi ricordiamo anche San Rinaldo di Nocera Umbra, San Marone, San Sabino di Avellino, San Sabino di Canosa, San Teliavo (o Teliano), Sant'Altone e Sant'Ansberto.

Nei favolosi anni '60 c'è sempre spazio per una quotidiana notizia di musica.

Oggi 9 febbraio 1964 i Beatles debuttano negli Stati Uniti, partecipando al programma Ed Sullivan Show.

Gli indici di ascolto di allora attestavano ben settantatre milioni di spettatori che seguivano il programma!

Li vediamo nella loro performance di I Want to Hold your Hand.

The Beatles – I Want To Hold Your Hand – Live at The Ed Sullivan Show 9 febbraio 1964

Create Account



Log In Your Account